“Il mio primo amore è stato tutto per me fin da subito. Un amore da cui non torni indietro, non potresti mai farlo, non vorresti mai. Un amore così grande, così forte che non muore mai, non si affievolisce mai, non perde mai un istante d’intensità. Il genere d’amore per cui si combatte. Il genere di ragazzo per cui si combatte.”
Un amore senza fine (2014)
“Ma finalmente capiva quello che Silente aveva cercato di dirgli. Era, si disse, la differenza fra l’essere trascinato nell’arena ad affrontare una battaglia mortale e scendere nell’arena a testa alta. Forse qualcuno avrebbe detto che non era una gran scelta, ma Silente sapeva – e lo so anch’io – pensò Harry con uno slancio di feroce orgoglio – e lo sapevano anche i miei genitori – che c’era tutta la differenza del mondo”
Harry Potter e il principe mezzosangue - J.K. Rowling
“A volte pochi giorni possono cambiare una vita intera e una passione travolgente come un uragano può trasformarsi in amore eterno”
Come un uragano - Nicholas Sparks
“Soltanto il vero amore potrà condurmi al matrimonio, ragion per cui rimarrò zitella!”
Orgoglio e Pregiudizio - Jane Austen

Q

Anonimo asked:

Sono una persona molto forte, non mi faccio mettere i piedi in testa e cerco di tenere lontano ogni genere di sentimento. Il mio motto è "Amo solo me stessa".È difficile che io permetta a qualcuno di oltrepassare il mio muro. Tutti mi dicono che devo cambiare. Fino a quando, non ho conosciuto lui. Dopo mesi di chat e telefonate. ci siamo incontrati, siamo andati in vacanza insieme ad amici e abbiamo passato delle giornate fantastiche. Ma poi lui è sparito ed io mi sento un strazio....

A

Mio dio, mi hai descritta! Anche io sono sempre stata una tipa piuttosto “dura”, diffidente dagli altri, non ho mai lasciato avvicinare nessuno per anni e anni. Avevo (ed ho) degli amici, ma non ho mai avuto un legame davvero stretto con loro. Questo per colpa del mio carattere così chiuso e, ammetto, un po’ egoista. Poi due anni fa ho conosciuto un ragazzo eccezionale con il quale mi sono subito lascia andare. Sto insieme a lui ancora oggi ma ogni secondo temo quello che è successo a te :\ Probabilmente io tornerei a essere quella di prima, se non peggio. Però tu prova ad andare avanti, magari incontrerai qualcun altro :)

Q

Anonimo asked:

Ciao ! Ma le frasi le hai prese tutte da libri che hai letto e magari alcune frasi le hai prese perché ti piacevano anche non avendo letto il libro ?:)

A

Molte citazioni le prendo da libri che leggo e film che guardo. Solitamente me le scrivo tutte poi le pubblico su tumbrl! Altre invece mi vengono inviate dai lettori (a proposito grazie mille per i contributi! :D ). Altre ancora me le consiglia mia sorella, anche lei ama leggere :)

Q

Anonimo asked:

Ero pazza per una persona, ma ho scoperto di non amarla. Bhe, più che altro mi ero innamorata dei suoi sms, non di lui. Come faccio? Non vorrei lasciarlo, ma non provo alcun sentimento per lui.

A

Secondo me è sempre meglio essere sinceri, anche se si rischia di ferire le altre persone. Troppo spesso ci sono coppie in cui l’amore è a senso unico. Okay, ti piace stare con lui, ma non lo ami e in questo modo lo prendi solo in giro. Dovresti parlargli chiaramente. Chissà, magari dopo esservi lasciati troverete la persona giusta per voi :)

“Solo colui che ha conosciuto l’estrema sventura è in grado di provare l’estrema felicità. Bisogna aver desiderato morire per sapere quanto sia bello vivere.”
— Il conte di Montecristo - Alexandre Dumas

"E mi dissero che non potevo continuare così. 

Non potevo piangere ogni notte, non potevo ascoltare musica per il bisogno di farlo, dovevo averne il piacere.

Non potevo pensare solo a lui, il mondo era pieno di gente.

Non potevo abbattermi per ogni cosa. Non potevo piangere per ogni cosa. Non potevo essere sempre l’ultima al mondo perchè mi sentivo una  nullità.

Non potevo vivere ogni singolo momento della mia vita ad ammirare altre ragazze, pensando che io fossi spazzatura.

Non potevo studiare sempre con lo scopo di fare almeno una cosa giusta, perchè tanto in altro ero una frana. 

Non potevo sempre pensare che fossi il disastro di famiglia. 

Insomma, non potevo.

E nonostante tutto l’ho fatto. 

E sapete? Potevo dire “No” a tutto.

Potevo scappare di casa, magari con il mio fedele cane. 

Andare per lunghi e deserti prati, dove regnava solo la natura.

Potevo portare la mia unica mia “amica” in discoteca, ballare e urlare senza sosta.

Potevo anche bere litri di vodka, indossare pantaloncini e maglietta scollata fregandomene del parere della gente.

Potevo lasciare gli studi.

Potevo fare tanto, sai?

Ma mi sento più solita ad stare così, chiusa in me.”

-Disse la ragazza piena di lacrime all’amica.

“Peeta si offre volontario per portarmi a letto. Parto appoggiandomi alla sua spalla, ma traballo così tanto che lui mi prende in braccio e mi porta di sopra. Mi infila a letto e mi augura la buona notte, ma io gli afferro la mano e lo trattengo.
Un effetto collaterale dello sciroppo per dormire è che allenta i freni inibitori, come il liquore bianco, e so che devo controllare la lingua. Però non voglio che vada via. In effetti, vorrei che si infilasse a letto con me, in modo da essere li quando stanotte arriveranno gli incubi. Ma per qualche imprecisa ragione so che non mi è concesso chiederlo.
-Non andare ancora. Non prima che mi addormenti- dico.
[…] Mi sento scivolare via, così pronuncio solo un’altra frase.
-Resta con me-
Mentre lo sciroppo per dormire mi attira tra le sue spire, lo sento bisbigliare qualcosa in risposta, qualcosa che non afferro bene.”
La ragazza di fuoco - Suzanne Collins
“Nei miei incubi di solito ho paura di perdere te. E sto bene quando mi accorgo che ci sei”
La ragazza di fuoco - Suzanne Collins
“Un ragazzo bello come te! Ci deve essere una ragazza speciale. Coraggio, su, come si chiama?" chiese Cesar.
Peeta sospira. “Bè, una ragazza c’è. Ho una cotta per lei da che mi ricordo. Ma sono praticamente certo che lei non sapeva nemmeno che esistessi prima delle mietitura”
Un brusio di solidarietà si leva dal pubblico. Un amore non corrisposto è una situazione che possono capire.
“Ha un altro compagno?” chiede Cesar.
“Non lo so, ma piace a molti ragazzi” risponde Peeta.
“Non c’è problema, ti suggerisco io cosa puoi fare. Vincere e tornare a casa. A quel punto, non potrà respingerti, ti pare?” dice Cesar con tono incoraggiante.
“Non credo che funzionerà. Vincere…non servirebbe nel mio caso” replica Peeta.
“E perché mai?” chiede Cesar, sconcertato.
Peeta diventa rosso come una barbabietola e balbetta.
“Perché…Perché lei è venuta qui insieme a me”
Hunger Games - Suzanne Collins
“"Grazie per avermi tenuto stretto. Stavo cominciando a sentirmi un po’ malfermo, là sopra" dice Peeta.
“Non si vedeva” ribatto “Sono sicura che nessuno l’ha notato”
“Io sono sicuro che non hanno notato niente all’infuori di te. Dovresti indossare fiamme più spesso” dice. “Ti donano”. Poi mi fa un sorriso che sembra così dolce, con un giusto tocco di timidezza, che un calore inaspettato mi percorre da capo a piedi.”
Hunger Games - Suzanne Collins
“I miei più grandi dolori in questo mondo sono stati i dolori di Heathcliff; io li ho scrutati, e sentiti tutti, uno per uno, sin dal principio: nella mia vita il più gran pensiero è lui. Se tutti gli altri perissero e lui restasse, anch’io continuerei a esistere; e se tutti gli altri restassero e lui fosse annichilito, l’universo mi diverrebbe totalmente estraneo: non mi sembrerebbe di farne parte. Il mio amore per Linton è come il fogliame nei boschi: il tempo lo muterà, lo sento bene, come l’inverno cambia le chiome degli alberi. Il mio amore per Heathcliff rassomiglia alle rocce eterne sotto terra: una sorgente che da poca gioia visibile, ma necessaria.
Nelly, io sono Heathcliff! Egli è sempre, sempre nella mia mente: non come gioia, come io non sono una gioia per me stessa, ma come il mio stesso essere. Perciò non parlare si separazione: è inattuabile.”
Cime Tempestose - Emily Bronte
“Se fossi in paradiso, Nelly, sarei estremamente infelice"
“Perché non siete degna di andarci” risposi io. “Tutti i peccatori sarebbero infelici in paradiso”
“Ma non è per quella ragione. Una volta sognai d’esserci […]. Volevo solo dire che non mi sembrava che il cielo fosse casa mia; e mi spezzavo il cuore dal piangere per tornare sulla terra, tanto che gli angeli finiron con l’andare in collera e mi scagliarono fuori proprio nel mezzo della brughiera in cima a Wutering Heights, dove mi svegliai singhiozzando dalla gioia. Io non ho più ragione di sposare Edgar Linton di quanta non ne avessi d’essere in paradiso; e, se quel malvagio che è li dentro non avesse ridotto Heathcliff a tanta bassezza, non ci avrei pensato. Mi degraderebbe ora sposare Heathcliff; così non saprà mai quanto lo amo, e non perché sia bello, Nelly, ma perché lui è me più di me stessa. Di qualunque cosa siano fatte le nostre anime, la sua e la mia sono le stesse”
Cime Tempestore - Emily Bronte